Anffas Onlus di Prato è un’associazione costituita da famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale e da soci amici che aderiscono e condividono i fini sociali: i principi delle pari opportunità, della non discriminazione e dell’inclusione sociale.

Statuto

Anffas onlus di Prato in armonia con gli obiettivi statutari opera per rendere concreti i principi di pari opportunità, della non discriminazione e per una maggiore inclusione sociale dei disabili intellettivi e relazionali. A tal fine si impegna:
a livello politico, per sollecitare e sostenere in sede politica e legislativa risposte adeguate alle aspettative e ai bisogni delle persone disabili e le loro famiglie;
a livello sociale e culturale, per favorire concreti processi di reale inclusione;
a livello istituzionale, per promuovere servizi sanitari, socio-sanitari ed assistenziali rivolti alle persone disabili e alle loro famiglie.
L’associazione è dotata di una propria carta dei servizi e nel 2009 ha pubblicato il suo primo Bilancio Sociale.
CARTA DEI SERVIZI
BILANCIO SOCIALE
Anffas si pone come scopo quello di operare con la massima efficacia ed efficienza, al fine di essere un riferimento stabile nel tempo per coloro che vivono il problema della disabilità intellettiva e relazionale ed offrire un sostegno mirato ad affrontare i molteplici problemi educativi, sanitari, psicologici e sociali che ne conseguono.
Associazione Locale
Anffas nasce a Prato nel 1965 a seguito dell’iniziativa di alcuni genitori tesa a far vivere con maggiore dignità la condizione di disabilità dei propri figli. Infatti in quel tempo non esistevano sul territorio servizi pubblici o privati che potessero in qualche modo affrontare in maniera strutturata le problematiche dell’handicap. In quella realtà i familiari dei ragazzi oltre a creare una sorta di solidarietà cercavano contemporaneamente di dare visibilità alle proprie iniziative allo scopo di sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica alle problematiche della disabilità. Si ricorda la prima sezione Anffas nata come centro occupazionale dove gli utenti erano impiegati in attività di inserimento sociale e socio-lavorativo, per i minori disabili la prima sperimentazione di integrazione scolastica presso la scuola materna pubblica di “via Frascati” a Prato, diventato dopo il primo progetto pilota sperimento su scala nazionale.
Anffas è quindi presente da oltre 50 anni sul territorio provinciale di Prato, è dotata di personalità giuridica, ai sensi del Dpr n. 1542, ed è iscritta all’anagrafe unica Onlus e al CESVOT. E’ membro del coordinamento regionale toscano dell’Anffas.

Associazione Nazionale
Storia nazionale
Roma 1958. Il piccolo Pietro chiese alla madre:
“ Perché Paolo non va a scuola e non gioca con me?”
Fu questa domanda ad accendere nell’animo di Maria Luisa Ubershag Menegotto la scintilla dell’indignazione per tutte quelle cose normali, come giocare o andare a scuola, che suo figlio Paolo non poteva svolgere per il fatto di avere una disabilità intellettiva che lo rendeva diverso dagli altri bambini.
In una Italia appena risollevata dal conflitto mondiale le esigenze dei più deboli non trovavano grandi opportunità di accoglimento; le persone con disabilità vivevano in una condizione di emarginazione sociale e le loro famiglie erano lasciate sostanzialmente sole in un vuoto di supporti e di opportunità.
In questo clima e con la ferma volontà di far rispettare i diritti della persona umana la sig.ra Menegotto ed altri giovani genitori di persone con disabilità, il 28 marzo 1958, fondarono l’Anffas , Associazione Nazionale di Famiglie Fanciulli Adulti Subnormali, denominazione questa che subì via via numerose modificazioni fino ad assumere quella attuale: "Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale”.
Attualmente Anffas rappresenta una delle maggiori associazioni a tutela delle persone con disabilità, ed è presente in tutto il territorio nazionale in maniera capillare. www.anffas.net

Viale Borgovalsugana, 85 - 59100(PO) tel. 0574 592707 - 0574 582490 - fax: 0574 582490 - cell. 320 3297900
C.F e P.IVA: 01884660976 - anffaspo@tin.it Associazione con Personalità Giuridica con D.P.R. 361/00 Dal 26 Febbraio 2004 al n.357